• 013.jpg
  • foto_0032_2860465210_o.jpg
  • foto_0123_2860730892_o.jpg
  • foto_0076_2860542524_o.jpg
  • 011.jpg
  • 005.jpg
  • 003.jpg
  • 012.jpg
  • foto_0095_2860631296_o.jpg
  • 010.jpg
  • foto_0103_2859866741_o.jpg
  • 004.jpg
  • 001.jpg
  • 002.jpg
  • 009.jpg
  • foto_0161_2860855316_o.jpg
  • 006.jpg
  • 014.jpg
  • foto_0150_2859990669_o.jpg
  • 008.jpg

Scarica il pdf del regolamento

Introduzione al regolamento

LA  FIRENZE – FIESOLE IN BREVE

La  FIRENZE – FIESOLE è una manifestazione automobilistica che si svolge sotto forma di mostra dinamica con lo scopo di esporre modelli di vetture da competizione e non, costruite fino alla fine degli anni 60 con preferenza a quelle che presero parte alle edizioni passate tenutesi negli anni 1948, 49, 50, 51, e 52. Non sono previsti rilevamenti di tempi né alcun tipo di classifica e le vetture saranno premiate in base alle loro caratteristiche tecniche, estetiche  od al  loro interesse storico. I Conduttori dovranno percorrere l'intero tracciato della salita fino a Fiesole lungo il percorso indicato, rispettando rigorosamente le norme di comportamento previste dal Codice della Strada, le disposizioni impartite loro dal Direttore della Manifestazione, le segnalazioni del personale dell'organizzatore e delle Forze dell’Ordine Polizia, ed avere una condotta di guida giudiziosa. In particolare i Conduttori non dovranno superare alcun partecipante che li precede né le vetture apripista dell'organizzatore e dovranno mantenere una velocità media non superiore ai 40 km/h essendo unico scopo della manifestazione la rievocazione della gara in salita e non la disputa di una competizione. E’ altresì fatto tassativo divieto ai Conduttori di fermare la propria vettura, indietreggiare, invertire la marcia, aprire le portiere, spingere la vettura od ostacolare in qualsiasi modo gli altri partecipanti. In caso di guasto i partecipanti dovranno accostare lavettura in panne sul lato della strada, possibilmente al di fuori della carreggiata ed in prossimità di una postazione di personale addetto che possa segnalare l'ostacolo alle vetture che sopraggiungono. Per nessun motivo i partecipami ritirati dovranno abbandonare la vettura o percorrere in senso inverso il tracciato, neppure per brevi tratti, ma aspetteranno la vettura di assistenza dell'organizzazione che darà loro disposizioni per l'eventuale recupero del mezzo in avaria.

 

REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE

Articolo 1 - Organizzatore La manifestazione denominata “Firenze - Fiesole” viene organizzata dalla Scuderia A.C.Biondetti ASD, titolare della licenza di organizzatore C.S.A.I. numero 84411, in collaborazione con ACI Automobile Club Firenze e con C.A.M.E.T. Club Auto Moto d’Epoca Toscano - Firenze.

Articolo 2 - Manifestazione Il Comitato Organizzatore composto dalle seguenti persone:
Presidente Carlo A. Steinhauslin
Vice-presidente Silvano Berlincioni
Consigliere Gino Bettini
Consigliere Alessandro Bruni
Consigliere Massimo Ermini
indice e organizza con il Patrocinio dell’Assessorati allo Sport del Comune di Firenze e di Fiesole una manifestazione automobilistica amatoriale a carattere dimostrativo e rievocativo per auto storiche denominata:
"FIRENZE - FIESOLE".
Fine della manifestazione è di radunare i modelli delle vetture da competizione e non, costruite dalle origini fino alla fine degli anni 60 che presero parte alle edizioni disputate dal 1948 al 1952 facendole transitare lungo il percorso da Firenze a Fiesole insieme ad altre vetture interessanti dal punto di vista estetico, sportivo e storico collezionistico. La manifestazione si svolgerà nei giorni 31 gennaio e 1febbraio 2009 con controlli e verifiche Piazza SS. Annunziata - Firenze dalle ore 15.00 alle ore 18.00 di sabato 31 gennaio e dalle 8,00 alle ore 9,00 di domenica 1 febbraio. Trasferimento e gara dalle ore 9.30 alle ore 13.00 di domenica 1febbraio 2009.

Articolo 3 - Percorso Il percorso della sfilata, sarà Km 16,600 ca. di cui una parte di trasferimento a strada aperta al traffico ma con scorta , da Piazza SS. Annunziata a Piazza Edison, passando da Piazza S. Marco, Via Cavour, Piazza del Duomo, Via del Proconsolo, Piazza S. Firenze, Lungarno Lungarno della Zecca Vecchia, Via Lungo L -Affrico, Viale A. Righi. fino all'inizio di Via San Domenico e di km 4,300 a strada chiusa al traffico in Comune di Firenze lungo Via di S. Domenico fino a San Domenico di Fiesole ed in Comune di Fiesole da Piazza San Domenico - Via G. Mantellini -Via B. Angelico a Piazza Mino di Fiesole dove si svolgeva la gara all'epoca. I partecipanti saranno tenuti al pieno rispetto delle norme di circolazione e sicurezza previste dal vigente C.d.S. e comunque di tutte le disposizioni vigenti in materia di circolazione compresi i regolamenti comunali e le eventuali ordinanze speciali di Polizia Urbana delle località attraversate.

Articolo 4 - Partecipanti Per ogni vettura potrà essere iscritto un solo Conduttore ed un passeggero. I Conduttori partecipanti dovranno essere in possesso della patente di guida valida ai sensi delle leggi nazionali e delle convenzioni internazionali, di Tessera ACI Club rilasciata per la manifestazione in oggetto o di altra licenza C.S.A.I. di categoria superiore. I partecipanti dovranno inoltre essere in possesso di certificato medico attestante il buono stato di salute ai fini della pratica di attività sportive non agonistiche (art.2 D.M. 28/02/1 983) o in alternativa di un certificato di idoneità alla pratica agonistica per l -automobilismo. Il Conduttore dovrà allacciare le cinture di sicurezza, ove presenti sulla vettura, durante lo svolgimento della manifestazione. Al pari è consigliato l -uso del casco e la presenza a bordo di un estintore realmente efficace. La quota di partecipazione è di ¬.100,00= compreso regali e pranzo per 2 persone.

Articolo 5 - Vetture ammesse La manifestazione è riservata, a discrezione del Comitato Organizzatore, ai modelli delle vetture da competizione e non, costruite dalle origini fino alla fine degli anni 60, che presero o meno parte alle edizioni della gara in salita originaria. Saranno comunque ammesse vetture di particolare interesse estetico, sportivo e storico collezionistico. Queste ed altre particolari deroghe, ininfluenti sul piano della sicurezza, saranno ad insindacabile discrezione del Comitato Organizzatore. Non è richiesto alcuno dei seguenti documenti: Fiche ACI-CSAI Regolarità Auto Storiche, HTP FIA, HTP CSAI, FIA HERITAGE CERTIFICATE, Certificato di Omologazione o di Identità ASI od altro ente equiparato, Certificato di iscrizione al Registro Storico Nazionale AAVS od altro equiparato. Alla manifestazione sarà ammesso un numero massimo di 77 vetture selezionate a cura del Comitato Organizzatore, principalmente in considerazione del loro interesse storico/collezionistico. Non sono previste categorie ma le vetture saranno raggruppate secondo alcune divisioni peculiari: 1. Vetture Turismo; 2. Vetture Gran Turismo; 3. Vetture Corsa/Sport 4. Vetture Formula

Articolo 6 - Verifiche I Partecipanti dovranno presentarsi:sabato 31 gennaio 2009 dalle ore 15.00 alle ore 18.00 a Firenze - via Empoli 4 - presso Bettini Automobili Spa o domenica 1febbraio dalle ore 8,00 alle ore 9,00 a Firenze - Piazza SS. Annunziata per espletare le seguenti formalità: - identificazione della vettura; - identificazione del conduttore; - controllo della patente di guida del conduttore e della Licenza/Tessera ACI Club; - controllo certificato medico attestante il buono stato di salute ai fini della pratica di attività sportive non agonistica (art.2 D.M.28/02/1 983) o in alternativa del certificato di idoneità alla pratica agonistica per l -automobilismo; - ritiro del foglio itinerario; - ritiro delle targhe che i partecipanti dovranno porre sul frontale dell'auto; - sottoscrizione di dichiarazione liberatoria nei confronti del Comitato Organizzatore. Le vetture che non dessero sufficienti garanzie di idoneità e sicurezza potranno non essere ammesse alla sfilata con decisione del Direttore della Manifestazione.

Articolo 7 - Ufficiali di Gara Direttore della Manifestazione e Giudice Unico: Umberto Profeti (licenza n. 16474) Commissario Tecnico: Renzo Marinai Segretaria di Manifestazione: Lucia Nocentini (licenza n.231014) Presteranno servizio i Commissari di Percorso dell' A.C. Firenze.

Articolo 8 - Svolgimento della Manifestazione Le vetture ed i partecipanti radunatisi a Firenze, in Piazza SS. Annunziata dopo aver fatto controllare i propri documenti sabato 31 gennaio e domenica 1febbraio, dovranno trovarsi dalla ore 9,00 di domenica 1febbraio allinterno del parco partenza situato in Piazza SS. Annunziata a disposizione del Comitato Organizzatore. Le vetture dovranno successivamente incolonnarsi, nell'ordine che sarà comunicato loro nel foglio itinerario, peressere scortati lungo il percorso fino alla località di partenza della sfilata (Piazza Edison) che verrà loro data con inizio indicativamente alle ore 10.30 ad intervalli di circa 30 (trenta) secondi l'uno dall'altro. Il partecipante, già presente sulla linea di partenza agli ordini dello starter potrà non essere pronto ad avviarsi, in tal caso la partenza potrà essere consentita anche a spinta (sotto il controllo del personale dell'Organizzatore) nel tempo massimo di 15 secondi. Superato tale ritardo il Conduttore potrà essere ammesso alla partenza della sfilata, a discrezione del Direttore della Manifestazione, in coda alle altre vetture. I Conduttori dovranno percorrere l -intero tracciato della salita fino a Fiesole lungo il percorso indicato rispettando rigorosamente le norme di comportamento previste dal Codice della Strada, le disposizioni impartite loro dal Direttore della Manifestazione, le segnalazioni del personale dell'Organizzatore e delle Forze dell'Ordine, ed avere una condotta di guida responsabile e prudente. In particolare i Conduttori non dovranno superare alcun partecipante che li precede né le vetture staffetta predisposte dall'Organizzatore e dovranno mantenere una velocitàmedia non superiore ai 40 km/h essendo unico scopo dellamanifestazione la esposizione delle vetture e la rievocazione della gara in salita e non la disputa di una competizione.
È altresì fatto tassativo divieto ai Conduttori di fermare la propria vettura, indietreggiare, invertire la marcia, aprire le portiere, spingere la vettura od ostacolare in qualsiasi modo gli altri partecipanti. In caso di guasto i partecipanti dovranno accostare la vettura in panne sul lato della strada, possibilmente al di fuori della carreggiata ed in prossimità di una postazione di personale addetto che possa segnalare l -ostacolo alle vetture che sopraggiungono. Per nessun motivo i partecipanti ritirati dovranno abbandonare la vettura o percorrere in senso inverso il tracciato, neppure per brevi tratti, ma aspetteranno la vettura scopa dell'Organizzazione che darà loro disposizioni per l -eventuale recupero del mezzo in avaria. Una volta raggiunto la Città di Fiesole i partecipanti si raduneranno ordinatamente in Piazza Mino da Fiesole a disposizione del personale addetto che provvederà ad incolonnarli, a vistare il foglio itinerario e, una volta arrivato l -ultimo partecipante ed effettuata la premiazione, ad eventualmente scortarli lungo il percorso fino a ritornare a Firenze da dove erano partiti. Sarà facoltà del Direttore della Manifestazione, ferme le Suemaggiori responsabilità, non ammettere alla partenza i partecipanti che non avessero rispettato, in qualsiasi momento le norme di comportamento sopra indicate.

Articolo 9 - Classifiche Non sono previste classifiche.

Articolo 10 - Premi Sono previsti omaggi per tutti i partecipanti. Altri premi particolari saranno assegnati a discrezione del Comitato Organizzatore ma comunque non riferiti alla prestazione del veicolo sul percorso ma alle sue caratteristiche tecniche, estetiche ed alla sua storia sportiva o collocazione nella storia dell'automobile e dell'automobilismo. I premi verranno consegnati ai partecipanti presenti nel corso della cerimonia di premiazione che si svolgerà domenica 1febbraio 2009 in Piazza Mino - Fiesole, con inizio alle ore 12.00.

Articolo 11 - Assicurazione del Comitato Organizzatore Il Comitato Organizzatore si impegna a stipulare polizza Responsabilità Civile Terzi prevista dalla legge 24 dicembre 1969 n. 990. La stipula della polizza RCT del Comitato Organizzatore non solleva i partecipanti da altre maggiori responsabilità in cui potessero eventualmente incorrere. I danni tra le vetture dei partecipanti non sono coperti dall’assicurazione del Comitato Organizzatore.

Articolo 12 - Disposizioni Generali Per il fatto stesso dell'iscrizione ciascun partecipante dichiara:
- di conoscere ed accettare senza riserve le disposizioni del presente Regolamento Particolare della Manifestazione, della regolamentazione generale, del Codice Sportivo Internazionale e del Regolamento Nazionale Sportivo e sue Norme Supplementari, impegnandosi a rispettarle e a farle rispettare;
- di impegnarsi a risolvere qualsiasi controversia, che potesse insorgere per fatti derivanti dall'organizzazione e dallo svolgimento della manifestazione, mediante i meccanismi ed i metodi di soluzione proposti dalla CSAI, rinunciando ad adire altre Autorità che non siano quelle sportive per la tutela dei suoi diritti ed interessi e di quelli dei propri conduttori, dipendenti ed incaricati;
- di ritenere sollevati l -Automobile Club d -Italia, la C.S.A.I., gli Organizzatori e tutte le persone addette all'organizzazione della manifestazione, gli Automobile Club comunque interessati, il Direttore di Manifestazione nonché i proprietari dei luoghi che ospitano la manifestazione da ogni responsabilità circa eventuali danni occorsi ad esso partecipante, dipendenti, incaricati o cose, oppure prodotti o causati a terzi o cose da esso partecipante, dipendenti, collaboratori od incaricati;
- di prendere atto, conformemente a quanto previsto dall'art.6 del R.N.S, che i dati personali faranno parte dell'archivio finalizzato esclusivamente al perseguimento degli scopi propri della manifestazione. Autorizza pertanto il Comitato Organizzatore e la C.S.A.L ai sensi dell'art. 23 del D. Lgs. 196/03 a gestire tale archivio ed a trattare, comunicare e diffondere i predetti dati in base all'informativa che gli è stata fornita ai sensi dell'art.13 del citato d.Lgs., dichiarando di essere a conoscenza dei diritti riconosciuti dall'art.7 dello stesso;
- di attestare il buono stato di conservazione e la perfetta funzionalità della vettura utilizzata.

Articolo 13 - Circolari Informative Il Comitato Organizzatore si riserva la facoltà di far conoscere a tutti i partecipanti tempestivamente per mezzo di circolari informative quelle istruzioni o chiarimenti che riterrà opportuno dover impartire od esporre per la migliore applicazione del presente regolamento. Tali emendamenti o prescrizioni entreranno a far parte integrale del presente regolamento sotto forma di circolari informative numerate e datate.

Il Presidente del Comitato Organizzatore (Carlo A. Steinhauslin)

Visto dell'A.C. Firenze

II Delegato Regionale C.S.A.L

Ultimo aggiornamento 09/01/09

Vai all'inizio della pagina
© 2018 - Scuderia Automobilistica Clemente Biondetti A.S.D. - tutti i diritti riservati - CF e PI 04017910482
Licenza ACISPORT Scuderia 28742 - Licenza ACISPORT Oraganizzatore 84411
info@scuderiabiondetti.it - tel. +39 0552486232
Powered by YOUR NET SOLUTION - Content Management PCB ASSISTENZA